Osteopatia e ginnastica dolce

Centro specializzato in osteopatia a Bernareggio

Presso lo Studio Osteopatico e Posturale di Bernareggio, il Dott. Fabio Rossi si occupa dell'attività di osteopatia, una medicina manuale e complementare, che utilizza un approccio professionale ed attento, mirato e costruito sul problema del paziente, cercando di localizzare e di trattare la CAUSA del dolore, e non i sintomi. 

Le finalità dell'osteopatia

L’Osteopatia è una medicina manuale e complementare, che cerca di localizzare e trattare la CAUSA del dolore, e non i sintomi. Pur basandosi sulle scienze fondamentali e le conoscenze mediche tradizionali (anatomia, fisiologia, ...) non prevede l'uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia: tramite UTILIZZO ESCLUSIVO DELLE MANI, l’osteopata analizza la qualità del movimento e studia la mobilità complessiva del corpo e quella più specifica delle sue singole parti, individua le restrizioni dei movimenti e tende al loro sostanziale ripristino in un’ottica di riequilibrio funzionale e non solo sintomatico dei disturbi della persona.
A differenza della medicina tradizionale, che concentra i propri sforzi sulla ricerca ed eliminazione del sintomo, l'osteopatia considera il sintomo un campanello di allarme e mira all'individuazione della causa alla base della comparsa del sintomo stesso. Il trattamento osteopatico è indicato per ogni fascia d’età e per numerosi disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico e degli altri sistemi, o come forma di PREVENZIONE in quanto cerca di ristabilire un miglior equilibrio e funzionamento all'organismo.

I campi di applicazione

A chi sono consigliati i TRATTAMENTI OSTEOPATICI:
  • A TUTTI COLORO che soffrono dei più svariati disturbi, quali cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, tendiniti, protrusioni o ernie discali, dolenzia e rigidità articolare
  • A chi soffre spesso di CONTRATTURE e TENSIONI causate da posture prolungate e vita sedentaria
  • In caso di ASIMMETRIE e squilibri posturali
  • Alle PERSONE ANZIANE, che recuperano maggior scioltezza e mobilità nei movimenti
  • Ai RAGAZZI, per correggere gli atteggiamenti viziati assunti portando zaini o trascorrendo molte ore curvi sui libri
  • Nei postumi di interventi chirurgici per le ADERENZE CICATRIZIALI
  • In caso di MAL DI TESTA, cefalee, emicranie, o nei postumi di incidenti con “COLPO DI FRUSTA”
  • Agli SPORTIVI, perché un giusto assetto del corpo significa migliorare la prestazione e ridurre il rischio di infortuni

La prima seduta: come si svolge?

Durante la prima seduta, della durata di circa 60’-90’, viene svolto un breve ma accurato colloquio, nel quale vengono chieste informazioni su problematiche o malattie, o visionati esami strumentali o visite, non come atto medico attraverso un’anamnesi medica per formulare una diagnosi, ma per raccogliere dati e avere un quadro più chiaro delle patologie esistenti e pregresse.
Inoltre vengono effettuati dei test Chinesiologici e Osteopatici e valutazioni posturali, chiedendo al soggetto di togliere qualche indumento, onde individuare l’esatta modalità di intervento dell’operatore. 
Segue il trattamento, formulato in base alle valutazioni posturali e palpatorie emerse nella prima parte.

Le sedute successive...

Le sedute successive, della durata di circa 60’, partono da una rivalutazione della condizione del cliente, sia dal punto di vista dei cambiamenti oggettivi a livello generale o distrettuale, sia dal punto di vista soggettivo, ossia nella percezione del sintomo o del motivo del consulto. Segue la parte centrale, ossia l’esecuzione del trattamento vero e proprio, e la valutazione finale.
Generalmente, tenuto sempre conto delle diverse condizioni di partenza di ogni cliente, è molto frequente percepire un cambiamento e miglioramento già dalla prima seduta. Non si svolgono cicli prestabiliti di sedute, ma il loro numero dipende dall'evoluzione della situazione, sia dal punto di vista soggettivo che oggettivo. In media il numero di sedute che vengono effettuate nel breve periodo non supera le 3 / 4.

Figura dell'osteopata e stato dell'arte

L’osteopata è un professionista in possesso di una laurea di primo livello che si specializza in osteopatia portando a termine un percorso formativo post-universitario della durata di 6 anni, in cui perfeziona le sue capacità diagnostiche, acquisisce le conoscenze teoriche che derivano dallo studio approfondito dell’anatomia, della fisiologia e della biomeccanica umana e perfeziona le sue abilità manuali nella valutazione e nel trattamento del paziente utilizzando la medicina manuale osteopatica.

Programmi di ginnastica personalizzati sulle vostre esigenze

Ginnastica dolce, per mantenere o recuperare la mobilità articolare o l’elasticità muscolare; ginnastica posturale, per migliorare la propria postura e alleviare i dolori; ginnastica correttiva per gli adolescenti, per compensare posture viziate o difetti di crescita; recupero funzionale, per una ripresa ottimale dopo un infortunio o un periodo di disabilità.

Ginnastica dolce

L'impostazione del lavoro professionale prevede l'elaborazione di una scheda di lavoro personalizzata in base all’obiettivo, con esercizi esclusivamente tarati sulla persona e sulla sua specifica problematica. Ogni attività è strettamente controllata e assistita da personale qualificato con piccoli gruppi di persone (5 o 6 al massimo), per combinare la peculiarità del trattamento individuale con il contenimento dei costi.
È anche possibile prenotare lezioni individuali con il tecnico su appuntamento, anzi, è consigliabile la prova di almeno una prima lezione individuale al fine di impostare al meglio il piano di lavoro, per poi inserirsi in uno dei corsi nelle fasce orarie predisposte.
Il principale beneficio della ginnastica dolce è la sua capacità di garantire una discreta tonicità, riattivando la muscolatura a fronte di un carico sulle articolazioni praticamente nullo o molto basso. Poiché la ginnastica dolce si basa su movimenti a corpo libero, non richiede l’uso di alcun attrezzo particolare e potrebbe essere tranquillamente fatta in casa. Tuttavia, la possibilità di essere seguiti da personale qualificato assicura il corretto svolgimento degli esercizi ed evita ulteriori danni.

Ginnastica posturale

Gli esercizi di ginnastica posturale permettono di migliorare e controllare la posizione della nostra schiena nei confronti degli altri segmenti del nostro corpo.
Una buona postura non è soltanto un fattore estetico, ma è un elemento imprescindibile per una buona salute. Infatti, una cattiva postura ci costringe a sprecare molte energie e, se la spina dorsale non è correttamente bilanciata, i muscoli hanno bisogno di lavorare di più per mantenere il corpo in posizione verticale per tutta la giornata, con conseguente aggravarsi di problemi fisici, come affaticamento, problemi digestivi, problemi di circolazione, mal di schiena, mal di testa e difficoltà respiratorie.
La colonna vertebrale umana è costituita da 32-34 vertebre ed è progettata per fornire il massimo supporto al corpo con la minima usura sulle articolazioni e sui dischi stessi della colonna vertebrale. La colonna vertebrale è composta da quattro curve naturali: una curva cervicale formata da 7 vertebre, una curva dorsale composta da 12 vertebre, una curva lombare composta da 5 vertebre, una curva sacrale formata da 5 vertebre fuse tra loro e collegate al bacino. Se la postura è buona queste curve assorbono i carichi, gli urti, conferiscono flessibilità al corpo ed ai suoi movimenti. Sviluppando in modo uniforme i muscoli della schiena e degli addominali, si fornisce alla colonna un grosso aiuto strutturale. Invece, se queste curve sono troppo accentuate o ridotte, possono persino provocare problemi funzionali e patologie al rachide.

Ginnastica correttiva

La ginnastica correttiva limita l’evoluzione dei difetti posturali con evidenti alterazioni strutturali e corregge gli squilibri muscolari e legamentosi, che hanno provocato un’alterazione nella forma e nella funzione di alcune parti del corpo (la schiena, le spalle ecc.).
Fra i più frequenti difetti della postura:
  • scoliosi: deformità della colonna vertebrale che si presenta con una curvatura laterale e una rotazione dei corpi vertebrali più evidente nella zona costale;
  • dorso curvo: dismorfismo che colpisce la schiena e si manifesta attraverso una flessione in avanti del tratto dorsale della colonna che ne modifica la normale andatura;
  • iperlordosi lombare: deformazione della colonna vertebrale che si manifesta attraverso un’accentuazione della curva lordotica, ovvero della parte inferiore della spina dorsale.
La ginnastica correttiva, che è indicata per soggetti di tutte le età, prevede la pratica di esercizi in diverse posizioni: a carponi, in posizione eretta, in posizione sdraiata, in posizione seduta.
Oltre a seguire un programma specifico, è importante che il paziente rinforzi la muscolatura e modifichi la postura quotidiana assumendo quella corretta.

Dott. Rossi Fabio

Laureato in Scienze Motorie presso l'Università Statale di Milano, ha poi proseguito il suo corso di studi conseguendo il D.O. in Osteopatia presso l'International College of Osteophatic Medicine.
Completano la sua formazione il Master in Scienze Osteopatiche presso l'Università Bicocca di Milano e il corso di formazione professionale Pancafit - Metodo Raggi (Allungamento Muscolare Decompensato).

Nel centro è organizzatore e coordinatore delle varie attività, e si occupa personalmente di eseguire delle sedute o trattamenti di osteopatia e programmi personalizzati di ginnastica dolce, correttiva e posturale. 

Per prenotare una seduta con il Dott. Fabio Rossi chiama il numero 338 466 0556

Share by: